Una delle domande che mi viene rivolta più spesso da amici e conoscenti che si interessano al makeup, ma soprattutto agli effetti speciali, è con quali materiali ho iniziato a sperimentare e quali consiglio ad una persona magari poco esperta in questo tipo di trucco.

Per questo ho deciso di fare una lista con i principali materiali usati negli SFX ed i rispettivi PRO e CONTRO da usare con una guida iniziale al makeup di effetti speciali (non prostetico, per ora).

 

Scar wax

Materiali per effetti speciali - scar wax - SFX makeup

La plastilina è chiamata in molti modi diversi, spesso questo dipende dal brand che la produce, potete infatti trovarla col nome di Scar Wax, Nose Wax, Nose putty, Cera cosmetica, plastilina, o molti altri…

Si tratta appunto di un prodotto ceroso in forma solida che una volta scaldato è possibile scolpire con le dita sulla pelle o con una spatola.

Sembra molto facile da usare e piuttosto pratico per un principiante, ma ve lo sconsiglio altamente. Ecco perché:

 

PRO:

  • Economica.
  • Utilizzabile per fare qualche foto, ma niente di più.

CONTRO:

  • Odiosa da lavorare, poco pratica, appena si scalda diventa altamente appiccicosa.
  • Dura poco una volta applicata, soprattutto in zone del corpo con molto movimento (tipo il viso). Avendo praticamente zero elasticità non è adatta ai movimenti della pelle.
    Se volete applicarla sul viso avete letteralmente qualche minuto prima che inizi a staccarsi o a creparsi.
  • Se proprio volete usarla dovrete prima applicare della colla sulla pelle, e poi qualcosa per sigillare la plastilina (per tentare di allungarne la resistenza). Questo significa che dovete acquistare per forza più prodotti per avere un risultato decente e appena duraturo.
  • È il demonio del makeup.
  • NON è un materiale per un makeup con effetti speciali realistici.

Se proprio volete provarla, la trovate a questo link: Cine-Wax di Kryolan

 

 

Lattice

Materiali per effetti speciali - lattice liquido - SFX makeupIl lattice è sicuramente uno dei materiali per effetti speciali più usato dai principianti.

Si presenta in forma liquida ed una volta evaporata l’ammoniaca (l’ingrediente che lo mantiene liquido) al suo interno prende una consistenza gommosa e trasparente con un leggero tono giallo.

Qualsiasi tutorial di Halloween su YouTube ha questo prodotto come protagonista.
Questo perché il lattice permette di ottenere risultati abbastanza realistici pur investendo poco tempo e poco budget.

 

 

PRO:

  • È piuttosto economico.
  • Facile da lavorare.
  • Versatile. Si adatta a diverse applicazioni e a risultati diversi, soprattuto abbinandolo a cotone o altri materiali per dargli volume e texture.
  • Si possono ottenere risultati piuttosto realistici con una colorazione adeguata.
  • Non necessita di adesivi o di step preparativi.

CONTRO:

  • Quando steso in più strati impiega diverso tempo ad asciugare.
  • Per quanto possiate fare attenzione, un trucco completamente in lattice non durerà tanto quanto una protesi incollata. Dopo diverse ore tende a staccarsi o a rovinarsi, soprattutto in zone del corpo in movimento.
  • I bordi sono sempre leggermente visibili, anche quando riuscite a stendere uno strato sottilissimo.
  • Crea disordine. Essendo appiccicoso mentre si asciuga tende ad incollarsi a tutto, mentre quando è asciutto e non è coperto di cipria o talco si incolla su se stesso. Perciò fare un makeup con effetti speciali in lattice richiede un po’ di attenzione.
  • Puzza da morire quando è ancora in stato liquido. Sopportabile, ma fastidioso.

Potete acquistarlo a questi link: LATTICE LIQUIDO 100 ML Kryolan o  Mehron Liquid Latex for Special Effects

 

Sculpt Gel

Con questo prodotto iniziamo ad andare verso materiali per effetti speciali più professionali e di livello.

Lo Sculpt Gel non è altro che silicone in versione beginner-friendly.

Si trova in formati bicomponente o tricomponente, composti solitamente da una parte A e una B (ed una parte C in quelli a tre componenti).

A e B vanno mescolati per ottenere un gel da applicare sulla pelle e scolpire con strumenti tipo spatoline o abbassalingua in legno. Il componente C è semplicemente un ammorbidente che permette di regolare l’elasticità finale del prodotto.

In realtà “Sculpt Gel” è il nome commerciale utilizzato da un brand, infatti lo stesso prodotto si più trovare con nomi diversi.
Non sapendo come altro chiamarlo e conoscendo principalmente questo ho preferito definirlo così.

PRO:

  • Molto realistico. Si trova in diverse colorazioni che simulano l’incarnato o anche totalmente trasparente. Questo lo mimetizza molto bene con la pelle e permette di ottenere makeup con effetti speciali realistici.
  • Facile da sfumare. La sua consistenza e la texture in gel permette di stenderlo con facilità e di assottigliarne i bordi senza problemi.
  • Versatile. Sfruttando i diversi stadi di catalisi del silicone (ovvero il momento in cui inizia ad “indurirsi”) è possibile dare texture e forme diverse al materiale.
  • Idrorepellente, ovvero resiste all’acqua. È possibile sfruttare questa caratteristica per dare texture al prodotto applicato, per esempio con una spugnetta bagnata.
  • Catalizza velocemente, in 4-5 minuti. Questo può essere anche un punto negativo per chi lavora con troppa calma, ma sicuramente fa risparmiare tempi di attesa lunghi.

CONTRO:

  • Costoso. La confezione da 300 grammi (100gr rispettivamente per A, B e C) varia attorno ai 30/35€.
  • A volte è preferibile applicare un adesivo a base siliconica come il Telesis sulla pelle prima di andare a stendere lo Sculpt Gel, per prolungarne la tenuta.
  • In quanto silicone bisogna FARE MOLTA ATTENZIONE a non contaminare i tre componenti all’interno dei singoli barattoli. Quando si mescolano per formare il gel è bene utilizzare tre utensili separati, uno per prelevare la parte A, uno per il B ed uno per il C.
    Altrimenti rischiate di far catalizzare il prodotto all’interno della confezione e quindi di dover buttare tutto lo Sculpt Gel.
  • Altra cosa a cui bisogna stare assolutamente attenti è di tenerlo LONTANO dal lattice.
    Il silicone è inibito dal lattice che ne blocca il processo di catalizzazione.
    È molto sensibile anche una volta asciutto, non potrete utilizzare né lattice liquido, né guanti in lattice, né strumenti o altro che sono entrati a contatto con il lattice.
    Rischiate di buttare via ore di lavoro o tutto il prodotto intero, anche se nella confezione!

Potete acquistarlo a questo link: Sculpt Gel Mouldlife su AntichitàBelsito

 

Questi sono i materiali per effetti speciali con cui ho iniziato a sperimentare personalmente e che consiglio per un primo approccio agli SFX.
Come sempre la sezione commenti è a disposizione per chiarimenti, dettagli o altre informazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here