Avete presente gli anni 2000? Quelli che hanno distrutto moda, musica e buon gusto in generale. Ecco, oltre a quello c’è una cosa che hanno cambiato irrimediabilmente.
Le sopracciglia.

Quei poveri peli torturati per apparire più sottili possibili, quasi inesistenti. Strappate via con il ribrezzo di Miranda Priestley verso i maglioncini color ceruleo.

Ecco, oggi vorrei darvi alcuni consigli per rimediare ai danni irreparabili che vi siete arrecati in giovinezza. Così, perché mi sento in vena di far beneficenza.

Battute pessime a parte, le sopracciglia fungono da protezione per gli occhi, danno espressività, ma soprattutto contornano lo sguardo bilanciando gli occhi sul viso. Per questo è bene prendersene cura e quando necessario truccarle un po’.

In questo post voglio trattare alcuni punti che potranno essere utili a trasformare le vostre sopracciglia e capire come riempirle e come truccarle al meglio.

 

1. La regola dei tre punti

Questa è fondamentale per far si che la forma delle sopracciglia sia in armonia con il viso.

Come potete vedere nella gif sottostante (ringrazio calorosamente la modella prestatasi per la dimostrazione), si stratta di tracciare delle linee virtuali che partono dal lato del naso e passano rispettivamente per l’angolo interno dell’occhio, per il centro, e per l’angolo esterno.

Con questa tecnica troverete il punto di inizio, il punto di curvatura e la punta finale del sopracciglio. Che voi preferiate un sopracciglio più arrotondato o uno più rettilineo non fa differenza.

 

come riempire le sopracciglia

 

2. Quali prodotti usare per truccare le sopracciglia

Una volta stabilita la forma dovrete applicarla al vostro attuale sopracciglio. Che dobbiate semplicemente riempire alcuni buchi o dobbiate ridisegnarle totalmente, io vi consiglio due tipi di prodotti:

  • Matite per sopracciglia
  • Paste/creme per sopracciglia

Le prime sono le più pratiche, più veloci da utilizzare e sicuramente travel-friendly. Tuttavia trovo che spesso tendono ad avere un segno meno preciso e con un rapporto quantità/prezzo svantaggioso.

Le seconde invece sono quelle che preferisco usare. I prodotti per sopracciglia in crema (o pasta, o cera… vengono proposti in mille modi) sono più precisi, spesso a lunga tenuta, e con una quantità di prodotto maggiore rispetto alle matite.
Tuttavia vanno usate per forza con un pennellino, necessitano di una mano ferma e precisa e sono anche meno pratiche da portare in giro.

Come prodotti io mi sono trovato benissimo con quelli Nabla Cosmetics, che potete acquistare sul loro sito. Oppure c’è la famosissima Anastasia Beverly Hills che ha un’intera linea dedicata.

 

 

 

 

 

3. Come dare forma alle sopracciglia

In base alla manualità che avete scegliete il tipo di prodotto con cui vi trovate più a vostro agio.

Mentre per quanto riguarda il modo effettivo con cui riempire il sopracciglio, vi consiglio di partire dalla punta esterna facendo dei piccoli tratti simulando la direzione del pelo.

Segnate maggiormente la base piuttosto che la parte superiore, questo aiuta a dare tridimensionalità e a farle sembrare meno “disegnate”.

Mentre vi avvicinate alla parte interna dove inizia il sopracciglio, alleggerite la mano e caricate meno il prodotto, altrimenti rischierete di avere uno sguardo appesantito.
Quando avrete finito di riempirle pettinatele con uno scovolino e volendo potete fissarle con un gel per sopracciglia.

Oltre a questo ricordate di sistemarle di tanto in tanto togliendo i peletti di troppo, soprattutto per mantenere la base pulita e ben delineata.

 

 

Questi sono i miei consigli sulla base delle tecniche che ho affinato e con cui mi sono trovato meglio negli anni. Se ne avete altri o se avete domande lasciate pure un commento. Altrimenti potete seguirmi sui miei canali social per vedere le mie “bellissime” sopracciglia più spesso. Mi trovate su Facebook e Instagram😇😄

– Gianluca

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here